LEG CURL A CASA, con ELASTICO

Imparare i “trucchi” per allenarsi a casa è una delle nostre maggiori sfide, oggi ti mostriamo come eseguire il leg curl a casa, usando un semplice LOOP BAND.

Abbiamo preparato per te due tipologie di Leg Curl, entrambe in posizione prona e con loop band, ma la prima singola mentre la seconda simultane.
La prima cosa che dovrai fare, in casa, sarà ricercare un valido PUNTO DI ANCORAGGIO al quale fissare l’elastico, per poi cominciare il primo esercizio.

  • LEG CURL con ELASTICO, GAMBA SINGOLA. Un lavoro estremamente concentrato che ti permetterà di isolare al meglio il flessore della gamba e di percepire appieno il lavoro anche sul gluteo. Cosa importante sarà non forzare mai la posizione e lavorare con estrema lentezza in modo da concentrare il muscolo ed intensificare il tempo sotto tensione (TUT).

    LE SERIE DA FARE:
    3×15 ogni gamba evitando, se possibile il recupero, in quanto dopo ogni serie la gamba che ha lavorato per prima sfrutterà il tempo di attività della seconda come recupero.
  • LEG CURL con ELASTICO, GAMBE COORDINATE. In questa variante, dovrai ingegnarti per fissare l’elastico ad entrambe le caviglie, a meno che tu non possieda delle cavigliere, e sarà a quel punto che inizierai il lavoro simultaneo. Punta dei piedi a martello, piega totale della gamba che punterà al contatto diretto con il glutei in modo tale da attivare correttamente tutti i muscoli interessati, inclusi i glutei.

    LE SERIE DA FARE:
    3×12/15 rec.30″, mantieni sempre il muscolo in tensione e non scaricare mai eccessivamente l’elastico, altrimenti potrebbe verificarsi quella sensazione di “stallo” che non permette il miglioramento della performance e la giusta attivazione della gamba.

Conclusioni sul leg curl a casa

Provarlo per capire quanto può essere efficace e quanti benefici può offrire al nostro corpo ed al muscolo in questione. La cosa più importante, però, è ricordarsi che non stiamo sostituendo il lavoro con i sovraccarichi, ma stiamo variando da una base già impostata dal lavoro isotonico. I sovraccarichi auxotonici, così si chiama la tensione elastica, permettono di gestire il massimo “peso” solo alla massima tensione ed è un ottimo metodo; però non dimentichiamoci che è sull’intensità costante che si costruiscono i migliori programmi di allenamento per il nostro corpo.

Scopri gli altri allenamenti con elastici, ed allenati con noi.

Detto questo, non mi resta che augurarti un BUON ALLENAMENTO con WKT FITNESS.

SE HAI LETTO LA NOSTRA GUIDA, e ti è tornata utile, concedici la tua miglior mail per non perdere le prossime recensioni di prodotti per ALLENARSI & STARE IN FORMA con WKT FITNESS!

  • BILANCIA DIGITALE MPOW
    In questa recensione, corredata da un video completo, scoprirai perché la BILANCIA DIGITALE MPOW non tradisca le aspettative, nonostante il costo (molto ridotto, neanche 30€) ed un rapporto qualità prezzo invidiabile. Ovviamente, non […]
  • Microbioma Intestinale e Intestino Irritabile
    Cosa accade quando si sbaglia alimentazione Dopo aver trattato con il Dott. Galasso le problematiche legate alle diete fai da te, in questo articolo andiamo a capire cosa sia il Microbioma Intestinale e […]
  • DIETA FAI DA TE, RISCHI
    ALIMENTAZIONE E FITNESS: DIETE FAI DA TE, PERCHE’ STARCI ALLA LARGA. Molti sono abbagliati dal fascino della dieta fai da te per dimagrire 5kg, 10kg e chi più ne ha più ne metta, […]

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0